Decreto semplificazioni: Certificazione Unica

In riferimento al D.Lgs. “Semplificazioni” con la presente comunichiamo che è pronto lo schema di Certificazione Unica (Cu).
Il nuovo modello, che dal 2015 manda in pensione il Cud, consentirà di far confluire in un unico documento tutti i redditi corrisposti nel 2014: non solo, quindi, quelli di lavoro dipendente e assimilati, ma anche quelli finora certificati in forma libera.
Dal prossimo anno i sostituti d’imposta avranno un solo modello per attestare sia i redditi di lavoro dipendente e assimilati, finora riportati nel Cud, sia altri redditi (per esempio di lavoro autonomo e “redditi diversi”).
Il nuovo Modello Certificazione Unica 2015 dovrà essere trasmesso all’Agenzia delle Entrate entro e non oltre il 9 marzo 2015, al fine di consentire a quest’ultima la precompilazione dei Modelli 730 da inviare ai contribuenti.
La tardiva, omessa o errata, comunicazione comporta il pagamento di una sanzione pari a 100,00 euro per ogni Certificazione Unica. Pertanto affinché l’Agenzia delle Entrate abbia a disposizione i dati corretti è necessario, relativamente al :
Lavoro subordinato (da comunicare ai nostri uffici per redigere “il vecchio cud”):

1-      conoscere entro il 31 dicembre 2014 eventuali situazioni relative al mancato pagamento di retribuzioni nel corso del 2014,  in modo da poterle escludere  dalla certificazione unica;

2-      comunicare eventuali variazioni dei dati relativi al coniuge e ai familiari a carico del dipendente con l’indicazione dei mesi e di eventuali minori sotto i tre anni, nonché la percentuale di detrazione spettante;

3-      entro il 31 gennaio 2015 fornire le ricevute di quietanza di versamento delle ritenute pagate.

Lavoro autonomo (da comunicare ai nostri uffici entro il 20 gennaio 2015 nel caso in cui  vogliate che la nuova certificazione unica venga redatta da noi) :

1-       Dati anagrafici dei lavoratori autonomi: luogo e data di nascita residenza e codice fiscale

2-       Tipologia di compenso corrisposto

3-       Compensi/fatture pagate ai lavoratori autonomi

4-       Ricevute di quietanza di versamento delle ritenute pagate

5-       Ns. mod. 1 relativo alla richiesta della documentazione (in allegato)

6-       Ns. mod. 2 riepilogo dei versamenti, sostituibile con la scheda contabile delle ritenute d’acconto (in allegato)

7-       Ns. mod.3 richiesta dati legale rappresentante, collegio sindacale e incaricato della relazione di revisione (in allegato)

 

Alleghiamo i moduli da compilare e restituire a: lorena.bortoli@restanipaghe.it

Mod.1 richiesta documenti 11dic14

Mod. 2 riepilogativo dei versamenti, sostituibile con la scheda contabile delle ritenute d’acconto

Mod.3 richiesta dati legale rapp 11dic14



Le scadenze di Gennaio 2015

10 gennaio: Lavoratori domestici-scade il termine per il versamento dei contributi relativi al 4° trimestre 2014 16 gennaio: versamento F24 INPS e IRPEF INAIL: vi ricordiamo che le aziende che… leggi di più

Le scadenze di Dicembre 2014

Scadenze del mese di Dicembre 2014: 16 dicembre: versamento F24 INPS e IRPEF 31 dicembre: AGENTI di COMMERCIO gli agenti devono comunicare alle case mandanti se nell’ anno successivo hanno… leggi di più

Le scadenze di Novembre 2014

NOVEMBRE 2014: 17 novembre:  versamento F24 INPS e IRPEF 20 novembre: ENASARCO versamento dei contributi 3° trimestre 2014 corsi sicurezza in partenza da novembre: corso carrellisti- corso primo soccorso –… leggi di più

Next Page »